Piazza Delle Conserve - Ghiacciaie Cesenatico | Maeba Beach

Piazza delle conserve

Uno dei luoghi più caratteristici di Cesenatico è la Piazzetta della Conserve, dove un importante intervento di recupero, avviato negli anni ’80, ha permesso di mantenere con una certa fedeltà l’antico contesto urbanistico della piazza.

Conosciute sul litorale adriatico fin dal ‘500, i primi documenti che attestano la presenza delle conserve – chiamate anche ghiacciaie – a Cesenatico, risalgono al XVIII secolo. Si tratta di strutture di grande importanza per la vita economica dei centri marittimi della Civiltà Marinara dell’Adriatico, poichè erano destinate alla conservazione di derrate alimentari, in particolare il pesce.
Anche se rimane ancora oggi difficile risalire alla prima collocazione delle conserve di Cesenatico, abbiamo notizia di uno spostamento di tutte le ghiacciaie in un’area sabbiosa detta “il Monte“, situata  sul lato est del canale.
A testimoniare l’importanza del mercato del pesce come principale risorsa economica di Cesenatico, alla fine del XIX secolo si contano una ventina di conserve. Il loro sfruttamento si prolungò anche nel primo quarto del ‘900, finchè tra il 1929 e il 1930 l’impianto della prima fabbrica per la produzione di ghiaccio artificiale non determinò l’abbandono delle tradizionali ghiacciaie.

Le ghiacciaie o conserve di Cesenatico sono ampi e profondi invasi  in muratura, scavati a pozzo, di forma tronco-conica, del diametro di 8 metri e della profondità di 5 o 6 metri. Fuoriescono dal livello del suolo con un parapetto circolare, sono protette da coperture costruite in mattoni ben isolate dall’esterno con strati di paglia, sabbia, tetto in legno e a volte provviste di doppie porte, per evitare l’ingresso di aria calda all’interno.
Il pesce o gli altri alimenti venivano disposti con cura all’interno delle conserve, alternati a strati di ghiaccio o neve pressata, garantendo la conservazione mediante congelamento, secondo un sistema più moderno rispetto alla tecnica della salatura. Il ghiaccio o la neve provenivano in genere dalle colline vicine o dalla zona appenninica, trasportato su carri e raccolti in apposite vasche o canali. Alcune conserve erano adibite anche alla raccolta del ghiaccio, permettendo ai pescatori di prelevarlo per portarlo sulle loro barche e servirsene per le cassette con il pesce appena pescato e messo in vendita.
Delle tre conserve oggi visibili a Cesenatico, una di esse è coperta.

La Piazzetta delle Conserve, anche per la sua posizione centrale nel centro storico di Cesenatico, oggi ha riaquistato un ruolo importante nella vita sociale, economica e turistica della località romagnola.
In continuità con l’antica tradizione commerciale, nella piazza delle conserve tutti i giorni, al mattino viene ospitato il Mercatino dei Produttori Agricoli con frutta e verdura proveniente dalle campagne dei dintorni.
Nel periodo estivo vi ha luogo il Mercatino delle Pulci, una manifestazione di artigianato artistico, antichità e modernariato, mentre durante i lunedì sera la piazza si trasforma in teatro ed è dedicata alla musica classica con i concerti dei Notturni alle Conserve.
Il periodo di Natale nella Piazzetta delle Conserve viene allestito un grande e suggestivo Presepe, con statue a grandezza naturale.

 

Da Visitare a Cesenatico
Slider
moseo cesenatico

Museo Della Marineria

Storia e tradizione nautica

Spiaggia Delle Tamerici

Spiaggia Delle Tamerici

Primo esempio in Italia di spiaggia vegetale

Pineta Zadina

Vivere la natura al mare

Piazza Delle Conserve

Storia e tradizioni di Cesenatico

Parco Di Levante

Distesa di flora e fauna a due passi dal mare

Giardini Al Mare

Giochi d’acqua, ombra e verde

321232033183317831663156
SUBSCRIBE TO OUR NEWSLETTER
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iMTAwJSIgaGVpZ2h0PSIxMDAlIiBzcmM9Imh0dHA6Ly93d3cueW91dHViZS5jb20vZW1iZWQvajhsU2NITzJtTTAiIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd2Z1bGxzY3JlZW4+PC9pZnJhbWU+
All rights reserved © Company Name, 2014